Ha mai pensato che il principale motivo per cui soffri di mal di schiena cronico è l’ansia? Sembra strano ma questa, la malattia del secolo, porta con sé tante conseguenze, compreso il mal di schiena. 

Mal di schiena cronico: cos’è?

Il mal di schiena cronico è un dolore a livello della zona lombare della colonna che si prolunga senza interruzione da almeno sei mesi. È una situazione che colpisce il 4% dell’intera popolazione. Sicuramente ti starai chiedendo perché una malattia così diffusa non abbia una cura ben precisa, come spesso accade. Il problema nasce dal fatto che il mal di schiena cronico è un complicato puzzle da riordinare. E poiché, come dico sempre, il mal di schiena è solo un sintomo di qualcosa complicato da individuare, anche in questo caso non è semplice trovare la cura. Come risolvere? Vediamolo assieme. 

Mal di schiena cronico e ansia? C’è sintonia

Un modo per individuare le cause del mal di schiena cronico è quello di andare ad individuare immediatamente tutte le possibili cause biologiche. In questo, nel mio caso nello studio a Brescia dove ricevo i clienti, io analizzo sempre la storia clinica del paziente per andare ad individuare una delle possibili origini. Individuate le cause biologiche, ahimé, oggi giorno è sempre più diffusa la matrice psicologica legata al mal di schiena cronico, soprattutto l’ansia. 

L’ansia, la malattia del secolo

Sono tante le cause psicologiche legate ai problemi alla schiena, e anche nel caso del mal di schiena cronico mi è capitato di avere dei collegamenti diretti. L’ansia è definita da tempo la malattia del secolo, sono davvero in tanti a soffrirne giornalmente. Secondo i dati 6mln di italiani sono colpiti da questa che è una malattia a tutti gli effetti. Si tratta di un’emozione universale: una risposta naturale allo stress. Ha la funzione di segnalare un pericolo prima sopraggiunga e lo fa mettendo in moto delle risposte fisiologiche che spingono a identificare il pericolo e a scappare da esso. Quando non si riesce, fisiologicamente, a passare da stati d’ansia a normalità e questa diventa perenne nella vita di un essere umano allora si tratta di ansia cronica e ha delle ripercussioni anche sulla salute. Anche sulla schiena? Si, vediamo perché. 

La posizione del riccio: mal di schiena cronico

Se ti stai chiedendo che corrispondenza c’è tra una malattia psicologica e il mal di schiena ti rispondo con una semplice frase: hai mai visto una persona che vive in uno stato d’ansia? La posizione che si assume normalmente, per un senso di inadeguatezza che si vive, è sempre ricurva, guardare il pavimento piuttosto che avere una posizione eretta della schiena. Tutto questo può davvero portare ad una postura completamente errata e di conseguenza a problemi di mal di schiena cronico. 

Il percorso inverso? Assolutamente possibile

Mi è capitato però di avere un paziente che aveva vissuto il percorso inverso. Era arrivato nel mio studio a pochi Km da Brescia con un fortissimo mal di schiena e con uno stato di ansia avanzato. Era davvero evidente e aveva ammesso di non riuscire più, con il tempo, a vivere in armonia con se stesso a causa del blocco alla schiena. Era andato in visita da psicologi che non avevano riscontrato in lui una causa psicologica per l’ansia ed effettivamente dopo qualche seduta con il mio Sistema Schiena aveva trovato finalmente la gioia di camminare, passeggiare e aveva sempre meno stati d’ansia! 

Vuoi risolvere definitivamente il mal di schiena? Ti aspetto nel mio studio per tutto il mese di settembre 2019 la visita è gratuita! Clicca sul banner in basso!

Mal di schiena cronico e ansia: quando la soluzione è nella tua testa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy Cookie Policy