Qualche tempo fa ho ricevuto, nel mio studio fisioterapista a pochi km da Brescia, un simpatica signora convinta che il suo mal di schiena dipendesse dall’intestino. Sai cosa gli ho risposto? Continua a leggere. 

I collegamenti tra intestino irritato e mal di schiena

Io sono un Fisioterapista a Brescia e qualche anno fa, nel mio studio a pochi km dalla città, ho ricevuto una simpatica signora che mi ha raccontato di soffrire da tempo di mal di schiena. Accusava sempre la stessa tipologia di dolore e sempre in relazione a un altro grande problema della sua vita: l’intestino irritabile. La sua prima domanda è stata: ma le due cose sono collegate? 

Mal di schiena: basta una lastra?

La stessa signora mi disse che era giunta a quella conclusione perché dopo aver ricevuto la visita del suo medico di base questo le aveva richiesto una lastra. Effettuata la lastra non risultava nulla e la signora si è subito chiesta perché ma il medico di base le ha consigliato di andare a un fisioterapista a Brescia. È così che è arrivata in studio da me che subito l’ho rassicurata sul fatto che, è vero, una lastra non basta a individuare le vere cause del mal di schiena. 

Intestino irritabile: da cosa è dovuto

Alla richiesta della signora sul collegamento tra intestino irritato e mal di schiena, ho subito dato peso. Perché io lo so che il mal di schiena è solo un sintomo di qualcosa di più profondo che deve essere analizzato. Per questo ho subito chiesto alla signora da quanto tempo riscontra questo dolore e in che modalità. La signora mi rivelò di avere una importante stipsi da giorni. Ovviamente abbiamo approfondito perché tutti questi aspetti sono da considerarsi nella identificazione delle vere cause del mal di schiena. 

Intestino irritabile e mal di schiena: il collegamento principale

Anche se molti non ci hanno mai fatto caso, intestino e schiena sono molto collegati tra loro e si influenzano notevolmente. Partiamo dalla prima considerazione: il collegamento anatomico. Sono effettivamente molto vicini tra loro perché l’intestino è a contatto con la colonna vertebrale e con i suoi muscoli. Questo implica che la signora che è venuta nel mio studio di fisioterapista a Brescia, aveva, in un certo qual modo, ragione. L’irritazione cronica dell’intestino può avere effetti negativi anche sui muscoli della schiena rendendoli contratti. Questo soprattutto su un muscolo, il posas che è molto a contatto con l’intestino. 

I segni da tenere sotto controllo

Ovviamente il problema della signora non è unico e sporadico ma, a quanto pare dalle riviste di settore, un problema molto comune. Questo a causa del cambio dieta e dei ritmi di lavoro che spesso si hanno, a discapito della flora batterica e dei nutrienti che acquisiamo durante il giorno. Ovviamente non tutti coloro che hanno l’intestino irritabile soffrono anche di mal di schiena. Sono certo che ora ti starai chiedendo come fare a individuarlo. Sfortunatamente per te non ho una risposta perché i fattori sono davvero tanti e non esistono esami o sintomi specifici che possano aiutarci a individuare questo collegamento. 

Sai quante volte nel mio studio di fisioterapista a Brescia ho fatto questa diagnosi senza neppure che il paziente lo sapesse? Forse in questo la signora che è venuta nello studio può essere da esempio a tutti noi in quanto ha autonomamente capito che c’era un collegamento tra le due cose. 

Ovviamente non sono un gastroenterologo e non posso risolvere il tuo intestino irritabile ma posso sicuramente aiutarti a capire quali sono le vere cause del mal di schiena e se questo è in un certo senso collegato all’intestino. 


Per questo ti aspetto nel mio studio di fisioterapista a Brescia, ti basta ciccare qui.

L’intestino causa il mal di schiena? La parola al fisioterapista di Brescia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy Cookie Policy