Sistema Schiena Brescia

È mal di schiena o è colpo della strega?

colpo della strega

Condividi questo articolo

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Quante volte hai sentito un parente, un amico o un collega parlare del colpo della strega? Ma di cosa si tratta davvero e… c’è un rimedio? Scopriamolo assieme in questo nuovo articolo.

Ti è mai capitato di bloccarti all’improvviso, magari al supermercato alzando dallo scaffale un fardello di acqua o, nel peggiore dei casi, semplicemente scendendo dall’auto? Sono certo che hai associato questo episodio a quello che comunemente viene definito “colpo della strega”. Ma di cosa si tratta? 

Il colpo della strega è un episodio di lombalgia che si manifesta con un forte dolore, molto acuto, nella parte bassa della schiena. Quando si viene colpiti da questo dolore si avverte una prepotente rigidità lungo tutta la muscolatura lombare e, a causa di questo senso di compressione, si tende a restare immobili nella posizione assunta dopo il colpo. 

Colpo della strega: muoversi o bloccarsi?

Come scritto prima il primo istinto, causato dal dolore, è quello di restare immediatamente immobili nella posizione assunta a causa del colpo della strega. Solo dopo qualche minuto si riesce, ignari del pericolo per la schiena, a raggiungere un divano, un letto o una sedia. Da qui inizia il periodo di riposo forzato imposto volontariamente da chi ha subito il colpo. 

È comune infatti, e sono certo che lo stai pensando anche tu che leggi in questo momento, che in caso di colpo della strega è assolutamente consigliato il riposo. Eppure ci sono alcune persone che in questo caso tendono a muoversi e rialzarsi immediatamente, spesso anche in modo abbastanza brusco. Quale dei due è il giusto comportamento e perché il colpo della strega è così comune? Vediamolo nel dettaglio. 

Da cosa è causato il colpo della strega?

Il colpo della strega, dunque, è un dolore lombare improvviso della durata di pochi minuti che blocca la schiena per un periodo di tempo che varia da persona a persona. È dunque un evento particolarmente traumatico che colpisce all’improvviso e spesso insorge a causa di movimenti insoliti e forzati. 

Ecco perché uno degli eventi più a rischio è il “piegarsi a prendere qualcosa”, soprattutto quando si tratta di oggetti pesanti. Tra le cause del colpo della strega c’è sempre oltre che la mancanza di elasticità anche altre patologie che colpiscono le strutture vertebrali presenti nella zona lombare. 

In fondo la contrattura, quella che si subisce con il colpo della strega, altro non è che un atto difensivo che l’organismo adotta per evitare conseguenze più gravi come lo stiramento, ad esempio. Tanto maggiore è l’elasticità della muscolatura paravertebrale e tanto minore sarà la possibilità di essere colpiti da questo episodio. 

Esistono delle condizioni di rischio? 

Bene, ora che abbiamo definito che la debolezza muscolare è una delle cause dalla quale dipende il colpo della strega, allora possiamo stilare una lista di condizioni a rischio che è meglio evitare se si ha un tono muscolare debole o se si soffre di mal di schiena ricorrente dipendente da altre patologie. 

Nel dettaglio vediamo che è necessario evitare bruschi movimenti ma anche:

Cosa fare nell’immediato?

Altra domanda tipica che mi viene posta quando un paziente arriva in studio con il colpo della strega: “ma cosa avrei dovuto fare?”. Il primo consiglio che sento di darti è quello di seguire tutte quelle persone che al colpo della strega restano nella posizione assunta (posizione antalgica). Il secondo consiglio è quello, nelle 12-48 ore successive, di mantenere una condizione generale di riposo. Non oltre questo intervallo di tempo in quanto il riposo eccessivo potrebbe avere un risultato contrario e accentuare il dolore. Perché? Ne ho già parlato altre volte nei miei articoli del blog: il riposo eccessivo indebolisce la muscolatura che diventa così ancora più incapace di supportare le numerose sollecitazioni a cui viene sottoposta. 

Tutti questi sono rimedi definitivi? 

Tutti questi consigli che posso darti in un semplice articolo di blog non saranno mai la soluzione al dolore causato dal colpo della strega. Ovviamente possono darti sollievo nell’immediato, per riuscire a portare a termine le normali attività quotidiana. Ecco che assumere un antidolorifico, fare impacchi caldi e mantenere una posizione di riposo sono un ottimo sostegno per sollevarti dal dolore ma non saranno mai la cura definitiva. 

Perché? Semplicemente perché, il colpo della strega, come il mal di schiena in generale, non è altro che un sintomo di un problema alla schiena. Un problema che deve essere individuato in quanto potrebbe portare ad un aumento delle situazioni di dolore.

Come curare il mal di schiena definitivo? Ti aspetto presso il Centro Forma e Postura, in via Mazzocchi 19 a Torbole-Casaglia (BS). Clicca qui per prenotare: https://www.formaepostura.it/visitafisio

Altri articoli dal Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Vuoi saperne di più sui servizi di Sistema Schiena?

Compila il modulo e ti ricontatteremo