Quando un mal di schiena nasconde qualcosa di molto grave…

Non ti preoccupare, le bandiere rosse che vedi sopra non sono nulla di politico.

Sono le Red Flag del mal di schiena e ora ti spiego cosa sono.

Quando le persone soffrono di mal di schiena generalmente si focalizzano sul dolore e vogliono che il dolore passi.

Come ho già spiegato in un altro articolo il dolore però ha una funzione importante; E’ il campanello d’allarme del nostro corpo e serve per informarci che qualcosa non va.

Come ormai dovresti sapere il mal di schiena non è quasi mai legato direttamente alla colonna vertebrale. Quasi sempre la colpa è di qualcosa nel nostro corpo che non lavora bene e che causa il sovraccarico alla colonna (e che di conseguenza poi ti causa il dolore.)

Questo “problema” che noi chiamiamo CAUSA PRIMARIA e spesso è molto lontano dalla tua schiena

Nella maggior parte dei casi questa causa primaria è una situazione che non comporta pericoli, come ad esempio una vecchia distorsione, un vecchio trauma, un intolleranza alimentare oppure un muscolo accorciato che alterano la tua postura..

A volte però non è così. Alcuni mal di schiena nascono da situazioni molto molto gravi come ad esempio un infezione, la frattura di una vertebra o addirittura un tumore.

Per questo in medicina sono state individuate le red flags. Le bandiere rosse.

Cosa sono le red flags:

Le red flags sono dei segni o dei sintomi che abbinati al mal di schiena ci devono far rizzare le antenne.

E’ un po’ come quando si accende la spia del motore dell’auto; in quel caso cosa fai? Ti rechi velocemente dal meccanico per verificare che non ci sia nulla di grave.

La spia rossa non significa che c’è un danno grave ma significa che POTREBBE esserci e che quindi è il caso di controllare l’auto velocemente.

Con la schiena è uguale; una red flag indica SOLO CHE POTREBBE ESSERCI UNA CONDIZIONE  GRAVE O GRAVISSIMA.

mi ripeto per non creare inutili allarmismi:

LA PRESENZA DI UNA O PIU’ RED FLAG NON DA’ LA CERTEZZA DI UNA MALATTIA GRAVE.

 

Quali sono le RED FLAG?

Le red flag sono abbastanza semplici da individuare e spesso anche il paziente è in grado di controllare se le ha oppure no.

Ora ti fornisco un elenco:

RED FLAG SOSPETTO DA VERIFICARE
Età minore di 18 anni Spondilolisi, Spondilolistesi, Discite, Infezioni spinali, Neoplasia, Disturbi dello sviluppo
Età maggiore di 50 anni Tumori, Fratture, Aneurisma aortico addominale
Dolore che dura da oltre 6 settimane Neoplasia, Infezione
Trauma ( anche minore nell’anziano) Frattura
Uso cronico di steroidi Frattura
Anamnesi di Cancro Tumore
Febbre – brividi – sudorazione notturna Neoplasia, Infezione
Perdita di peso inspiegabile Neoplasia, Infezione
Uso di farmaci in via endovenosa Infezione
Immunocompromissione Infezione
Dolore notturno Neoplasia, Infezione, spondilite anchilosante
Dolore incessante Neoplasia, Infezione
Incontinenza Compressione epidurale
Anestesia a sella Compressione epidurale
Deficit neurologici bilaterali Compressione epidurale
Deficit neurologici monolaterali Ernia del Disco che comprime un nervo
Febbre Neoplasia, Infezione
Debolezza Motoria significativa Compressione epidurale, Ernia del disco che comprime un nervo
Rot assenti o diminuiti Compressione Epidurale o della radice nervosa
Straight-Leg-Raise Test positivo Ernia del disco che comprime un nervo
Dolorabilità ossea Frattura, Infezione
Segno di Babinski positivo Disordine del motoneurone superiore, compressione epidurale

 

Cosa fare se hai una Red Flag:

Se una o più delle voci che vedi nell’elenco sopra è positiva rivolgiti rivolgiti al tuo medico curante.

Lui ti farà fare degli accertamenti per verificare qual’è il problema.

spesso da questi accertamenti risulta che NON c’è nulla di grave e che va tutto bene.

 

Cosa fare se non hai Red Flag oppure se le hai ma hai già fatto i controlli con il tuo medico?

Nel caso in cui vada tutto bene sarebbe il caso comunque di verificare insieme ad un esperto della colonna vertebrale perché hai mal di schiena.

Infatti, come sai, il mal di schiena non passa mai da solo e anzi, nel tempo tende a peggiorare e a cronicizzare.

Limitarsi a prendere antiinfiammatori è una cosa inutile e dannosa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Add a Comment

Your email address will not be published.

Privacy Policy Cookie Policy